Porte Automatiche e Scorrevoli

Porte ad apertura e chiusura automatica

porta automatica asti cuneo supermercato

porta automatica asti cuneo supermercato

Nel mercato delle porte automatiche o dei varchi di passaggio automatici  la PL Srl è molto preparata e si propone con estrema competenza e professionalità e competenza.

Siamo in grado di fornire passaggi automatici completi, dalla realizzazione con profili di alluminio, o in acciaio, e se serve design anche solo cristallo; l’azienda si è specializzata in questi anni in bussole, filtri, androni e passaggi con numerosi flussi di passaggio persone o mezzi, soluzioni adatte a qualsiasi applicazione da farmacie, centri ospedalieri, locali commerciali, ingressi hotel, o qualsiasi attività con numerosi passaggi di personale senza limiti di manovre.

Il mercato delle porte automatiche nasce non solo per rendere automatico l’ingresso, ma deve integrare l’obiettivo di creare risparmio energetico. Un locale o un edificio dotato di porte automatiche ha una efficienza maggiore perché gli automatismi sono progettati per richiudersi nel minor tempo possibile. L’obiettivo degli automatismi è quello di garantire sempre la porta chiusa e ottimizzare i tempi di apertura tali garantire subito dopo il passaggio dell’utenza la richiusura a evitare dispersioni di energia con porte aperte.

porta automatica Savigliano Sesamo

porta automatica Savigliano Sesamo

Costruire o progettare un “ingresso automatico” significa prestare attenzione alle normative vigenti italiane e europee EN16005, che da Aprile 2013 regolamenta e condiziona le soluzioni al fine di ottenere alti standard di sicurezza nel settore.

Riportiamo il documento in pdf  “Linea guida sicurezza” redatto dall’associazione “Unioni Costruttori Chiusure Tecniche”.

Soluzioni tecniche

La flessibilità di inserire nel contesto architettonico una porta automatica lascia svariate possibilità, esistono le classiche automazioni ad anta scorrevole rettilinea, o a due ante rettilinee contrapposte, esiste la possibilità di ante telescopiche sovrapposte, automazioni apriporta a battente, porte semicircolari o circolari a rotazione continua, e ingressi con bussole interbloccate.

In taluni casi specifici si può avere l’esigenza di identificare nella varco automatico la possibilità di dichiarare quel passaggio come “esodo del locale” e come “uscita di sicurezza”, questa possibilità è regolamentata dalla normativa ed è realizzabile con accortezze costruttive.

Le soluzioni a tal fine sono due:

  • meccanismo a sfondamento
  • tecnologia ridondante.

Anche questo mercato oramai necessita di esigenze estetiche, la professionalità diventa la differenza; il design e i materiali ricercati permettono di realizzare soluzioni automatiche integrate in situazione di ristrutturazioni o riqualificazione di edifici.

Peculiarità delle nostre Porte Automatiche

La trave automatica per porte scorrevoli da noi installata è universale ed è adatta a tantissimi tipi di installazione, anche quelle più gravose o difficoltose; ci distinguiamo per la sua semplicità e modularità e le sue caratteristiche meccaniche ed elettroniche che ne fanno un automatismo:

  • flessibile adattabile,
  • funzionale duraturo,
  • compatto e poco invasivo,
  • progettato con soluzioni tecnologicamente più avanzate sul mercato.

La nostra gamma dispone di due modelli:

  • DUAL 100 con portata 100kg + 100kg ad anta e 120Kg se anta singola,
  • DUAL 140 con portata 140 kg + 140 Kg o 180 kg se anta singola

Sia la DUAL 100 che la DUAL 140 possono essere progettate per vie d’esodo con meccanismo meccanico a sfondamento o con tecnologia ridondante (EN16005).

Particolari tecnici delle porte rettilinee

  • Struttura in alluminio (trave) con coperchio sollevabile ad incastro pratico per tenere il coperchio aperto in fase di manutenzione e pulizia.
  • Carrello con doppia ruota di scorrimento in duro materiale plastico silenziato con diametro maggiorato e terza ruota di contrasto a eliminare la possibilità del ribaltamento o dell’effetto pendolo, i carrelli sono progettati per essere non solo regolati in altezza ma anche trasversalmente
  • Centrale elettronica di ultima generazione con alimentatore switching integrato protetto da sbalzi di tensione, e che rispetto al tradizionale trasformatore toroidale garantisce maggior risparmio energetico. La centrale è dotata di microprocessore per la gestione delle logiche ed è aggiornabile e personalizzabile secondo ogni esigenza
  • Regolazione di tutti i parametri direttamente sulla scheda tramite display con appositi pulsanti di selezione personalizzabile per ogni tipo di applicazione
  • Scheda di espansione per funzionalità aggiuntive come collegamento a rete LAN con indirizzo IP o collegamento a smartphone/tablet tramite bluetooth
  • Possibilità di collegare selettori logici in modalità wireless o eventuali telecomandi per controllo da remoto
  • Leva di sblocco manuale dell’elettroblocco.

Schemi di una realizzazione standard di porta automatica rettilinea

Sezione Automatismo con misure di ingombro

Nella fotografia qui sotto vengono espresse le dimensioni del trave automatico in sezione, la parte colorata di nero è il trave strutturale che viene fissato alla parete, la rappresentazione in rosso e rosa sono il coperchio con la rispettiva prolunga, nel caso servisse.
La parte in marroncino è la rappresentazione del carrello di scorrimento, dove viene fissata l’anta o le ante di apertura.

Schema a due ante PL

Schema a due ante PL

Porte automatiche schema elettrico

Sezione Automatismo con misure di ingombro

Nella fotografia qui sotto vengono espresse le dimensioni del trave automatico in sezione, la parte colorata di nero è il trave strutturale che viene fissato alla parete, la rappresentazione in rosso e rosa sono il coperchio con la rispettiva prolunga, nel caso servisse.
La parte in marroncino è la rappresentazione del carrello di scorrimento, dove viene fissata l’anta o le ante di apertura.

Sezione automatismo PL

Sezione automatismo PL

La tabella qui sotto riepiloga le caratteristiche tecniche dell’automazione:

Porte automatiche caratteristiche tecniche

Nomenclatura sigle per rilievo misure

Nella fotografia qui sotto vengono espresse le dimensioni e gli schemi di attacco delle ante realizzate con profili non dedicati, ante in legno, in alluminio non dedicato.

Attenzione: la terminologia per esprimere correttamente le misure è la seguente:

HT = Altezza Totale locale;       HFM = Altezza Foro Muro;        LFM = larghezza foro muro

LUP = Luce utile di passaggio HCA = Altezza posizione Cassa HCO = Altezza sotto CoperchiFMo

HCA = Altezza posizione Cassa o trave in alluminio; questa misura serve per definire il posizionamento in altezza dell’automatismo sul muro. La trave in alluminio è fatta per essere messa circa 40 mm più alta dall’altezza coperchio

HCO = HUP Altezza sotto Coperchio = Altezza Utile di Passaggio; questa misura serve per definire il reale passaggio che si vuole avere. Normalmente l’altezza utile di passaggio equivale all’altezza del sotto coperchio

HAS = Altezza Anta Sotto Carrello; dopo aver definito l’altezza Utile di Passaggio HUP si può definire l’altezza dell’anta, che è data dalla Altezza sotto coperchio + 8 mm

Rilievo misure PL

Rilievo misure PL

Sezione automatismo semplice

Sezione automatismo semplice

Schemi di apertura PL

Schemi di apertura PL

Fotografie di Porte Automatiche in ambito ospedaliero

portoni sezionali residenziali coibentati
sezionali residenziali
sezionali residenziali

VISUALIZZA LA NOSTRA GALLERIA FOTOGRAFICA O SEGUI I NOSTRI SOCIAL

I nostri riferimenti

Inquadra il QR Code con lo smartphone:

Contatti PL

Vuoi essere richiamato?

Inquadra con lo smartphone il QR Code:

Voglio essere chiamato